La differenza tra sterilizzazione, cottura e pastorizzazione

L'industria alimentare utilizza prinicipalmente tre processi basati sull'utilizzo del calore, che si differenziano tra loro per il grado di temperatura e il tempo d'azione impiegati e sono: pastorizzazione, cottura e sterilizzazione.

STERILIZZAZIONE (fino 121°C)

La sterilizzazione è il processo più vigoroso tra quelli basati sull'utilizzo della temperatura. Il procedimento sfrutta la temperatura massima, a partire da 121 °C per eliminare qualsiasi tipo di microrganismo patogeno. Le buste sottovuoto cottura di myvac resistono in totale sicurezza a queste alte temperature, permettendo una conservazione degli alimenti prolungata fino a 12 mesi e oltre.

COTTURA/SOUS-VIDE/COOK IN (fino 100°C)

Questo processo prevede la cottura del prodotto finito e confezionato nelle buste sottovuoto cottura a una temperatura di 100°C. Il procedimento consente l'eliminiazione di microrgnaismi termoresistenti, può essere adottato per la precottura di particolari pietanze e per ridurre notevolmente il tempo di cottura da parte del consumatore finale. Grazie alla loro struttura le buste myvac per la cottura sono idelai per la conservazione dei prodotti sottoposti a questo tipo di procedimento, che ne consente il consumo anche dopo tre mesi.

PASTORIZZAZIONE (fino 85°C)

Nel processo di pastorizzazione, il prodotto confezionato è sottoposto, per un perodo prestabilito, a una temperatura massima di 85°C; perchè più alta è la temperatura, più vengono sottratte al prodotto importanti sostanze nutritive. Questo procedimento permette la conservazione del prodotto trattato fino a quattro settimane. Tutte le buste per cottura vanno bene per questo processo.

Inserisci questi caratteri nel campo di testo sottostante.

I campi contrassegnati con * sono obbligatori.